Dipartita del Pastore Pino Battista

pastore_pino_battista

All’età di 89 anni è andato con il Signore il Pastore Pino Battista. Ne danno l’annuncio le figlie Maria e Marta  con la moglie Tilde che pure ha raggiunto la venerabile età di 90 anni. Il pastore Pino ha abbracciato la fede evangelica in giovanissima età ed ha vissuto in maniera pia e fervente  la sua chiamata al ministero per più di 75 anni. Con la Bibbia in mano ha attraversato stagioni di grande travagli e prove per la sua fede come la persecuzione familiare, la seconda guerra  mondiale e la persecuzione fascista. Ciò nonostante è rimasto fermo e stabile nella sua vocazione di fede fino all’ultime ore, quando il suo corpo era ormai consumato da un male incurabile. Dio lo ha chiamato a casa serenamente mentre lodava il Signore, circondato dal calore delle sue figlie. Ha servito nei primi gruppi pentecostali sorti a Napoli e nella provincia, nelle emergenti Assemblee di Dio, poi nella Chiesa Apostolica e infine  negli ultimi 15 anni nelle Chiese ‘’Nuova Pentecoste’’. Lo ricordiamo con grande affetto per il suo inesauribile zelo per l’opera di Dio. Lo ricorderemo per la sua pietà e devozione personale al Signore, fino a che ha potuto il pastore Battista ha dedicato almeno metà della sua giornata alla preghiera e allo studio della Parola.  Visitarlo nel suo studio, immerso nei suoi studi, i suoi diari, le sue liste di preghiera era una costante esperienza di benedizione per il contatto con lo spirito di  santità che caratterizzava la sua persona. La Chiesa, i pastori e tutto il Movimento si stringono con orgoglio alla famiglia Battista ringraziando Dio per aver avuto, un servo tanto caro in mezzo a noi ben consapevoli che il pastore Pino è stato innanzitutto pastore della Chiesa di Gesù Cristo.

In seguito la mia prefazione al libro “La mia vita con Gesù’” del Past. Battista

E’ per me un grande piacere scrivere qualche parola di presentazione  di questo volumetto che racconta,   ahimè  troppo  sinteticamente la storia del pastore Pino Battista. Il volumetto si presta ad essere una testimonianza di fede.

In queste poche pagine si respira un’aria di santità e di consacrazione che è ben nota alla generazione dei pentecostali dell’età del past. Pino Battista e che la mia generazione  ha sfiorato soltanto.

La straordinarietà dei fatti raccontati in questo volumetto era quotidianità per quella generazione di fratelli e sorelle che oggi non sono più. Questo libretto si legge tutto di un fiato, come un sorso di acqua fresca in una giornata di arsura; la fine della storia giunge con il dispiacere di non aver saputo di più di questa vita e di questo ministero così ricco di esperienze, di conoscenze, di miracoli e di sofferenza. Come sempre accade, in queste circostanze, i ricordi possono essere anche sbiaditi e la cronologia temporale può presentare qualche imprecisione, ma il racconto è stato pubblicato così come raccontato, senza nessuna raffinatura.

Si comprende tuttavia che nelle pieghe di questi anni raccontati così velocemente, vi sono innumerevoli storie e ricordi gloriosi che appartengono ancora alla memoria del past. Pino Battista  che  ancora oggi conserva vivi come un tesoro custodito nel suo cuore.

Me ne rendo conto ogni qualvolta troviamo il tempo per intrattenerci in qualche conversazione e affiorano le preziose gemme di questa storia dedicata al servizio del Signore. Pertanto questo volumetto può rappresentare soltanto un indice di una biografia più strutturata e completa che auspico possa seguire.

Bene ha fatto il fratello Michele Altieri che è riuscito a trascrivere questi ricordi raccontati a voce nello studio di casa del pastore Battista insieme a sua moglie Matilde. Lo storico troverà in questa breve testimonianza traccia scritta di una sorprendente vita di fede che transita trasversalmente nel tessuto evangelico italiano a partire dalle origini dei pionieri pentecostali napoletani, ai contatti con le CCNA (Chiese pentecostali del Nord America), le relazioni con il pastore M. De Santis già Presidente delle CCINE (Chiese Evangeliche del Nord Europa), a seguire il percorso con le neonate Assemblee di Dio in Italia, con le Congregazioni Pentecostale e con la Chiesa Apostolica in Italia fino a concludersi nel Movimento delle Chiese Nuova Pentecoste dove tutta la famiglia Battista ha trovato un accasamento spirituale in quelli ultimi anni di vita e di servizio al Signore.  Il pastore Battista nonostante la venerabile età non è rimasto chiuso nella soffitta dei ricordi, ancora oggi è un impareggiabile esempio di fervore spirituale non cessando di evangelizzare pregare e curare le anime anche a distanza.  Ancora oggi mi sorprende scoprire il suo profilo Facebook dove si diletta a 87 anni a lasciare messaggi di esortazione e di edificazione anche alle nuove generazioni informatizzate. Concludo questa prefazione con un rigo ricavato dalle pagine raccontate dal past. Battista.

La mia testimonianza, di ben 73 anni di fede vi è resa nota non per elogiare me stesso, ma il Signore

Past. Michele Passaretti Presidente Movimento Chiese Cristiane ‘Nuova Pentecoste’